Corsi di formazione

Corsi H.A.C.C.P. sull’Igiene Alimentare, per gli Addetti ed i Responsabili dell’Autocontrollo nelle attività alimentari, sancito dal Reg 852/04/CE (Allegato II)

Per I lavoratori impiegati nel settore alimentare la normativa europea e quindi anche quella italiana, richiedono la conoscenza del protocollo HACCP (Hazard-Analysis and Critical Control Points) il quale indica le linee guida per i corretti comportamenti e procedure, atte a garantire un’adeguata igiene alimentare.

La normativa si riferisce ai lavoratori fissi o stagionali di bar/pasticcerie, rivendite alimentari e ortofrutta, salumerie, gastronomie, macellerie, pescherie, scuole, mense etc. che sono interessati alla produzione primaria di un alimento o alla sua preparazione, trasformazione, fabbricazione, confezionamento, trasporto, distribuzione, vendita o fornitura, compresa la somministrazione al consumatore.

La legge richiede il conseguimento di un attestato alla fine del corso, successivo al superamento di test teorici, che provi le competenze in materia ed, in particolare, la conoscenza delle regole di basi che proteggano la salute di chi entra in contatto con gli alimenti lavorati o maneggiati. Senza l’attestato HACCP, non è permesso lavorare nell’industria alimentare e pertanto esso è un requisito fondamentale ed imprescindibile in sede di assunzione.

Il corso HACCP ha una durata di 4 ore per gli Addetti e di 8 ore per i Responsabili, ed ha una periodicità di aggiornamento variabile per Regione, mentre per l’aggiornamento periodico della formazione è necessario frequentare l’Aggiornamento HACCP.
N.B. Forniamo anche Manuali HACCP per l’autocontrollo

Corsi per l’ utilizzo di DPI III Categoria

In ottemperanza a quanto disposto dal D.Lgs. n.81/08 art. 36, art. 37, art. 77, art. 78 la formazione all’utilizzo dei DPI di III Categoria è rivolta ai lavoratori che devono effettuare lavorazioni in quota soggette a rischio di caduta dall’alto, e che devono utilizzare per la protezione contro le cadute dall’alto una serie di DPI di posizionamento sul lavoro, di trattenuta e anticaduta (esempio lavoratori che installano linee vita e/o scale, tralicci, antenne, impianti a fune, parti elevate di impianti ….etc.) .

Il corso DPI di 3° Categoria comprende sia una parte teorica che una parte pratica. Il corso ha una durata complessiva di 8 ore e scadenza quinquennale. Per l’aggiornamento della formazione è necessario frequentare l’Aggiornamento DPI 3° Categoria e Lavori in Quota, della durata di 4 ore.

È previsto lo svolgimento di test teorici e pratici, per valutare le conoscenze acquisite durante il corso; al termine del corso con esito positivo, verrà rilasciato nominalmente l’Attestato di Frequenza ed Apprendimento relativo alla tipologia della formazione erogata.

Corso base per accesso, lavoro e gestione emergenze in ambienti sospetti di inquinamento o confinati (DPR 177/11)

Il percorso base per i lavoratori che andranno ad operare in spazi confinati o inquinati e necessitano della dovuta formazione all’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, delle procedure di lavoro ed emergenza.
Il programma del corso prevede la formazione riguardo le procedure di sicurezza da adottare, imponendo la valutazione dei rischi da interferenza e il trasferimento di tutte le informazioni necessarie per poter lavorare in sicurezza. Inoltre prescrive l’adozione di azioni consone ad una idonea procedura di soccorso da attuare, se necessario, di concerto con gli organismi nazionali preposti al soccorso.

Il percorso specifico è rivolto a quelle aziende che necessitano di skills aggiuntivi alla formazione di base spazi confinati, rivolti in particolare all’addestramento sull’utilizzo di dispositivi di protezione individuale delle vie respiratorie, all’attuazione di procedure di lavoro aziendali particolareggiate e di manovre avanzate d’emergenza studiate sulla base del proprio contesto di lavoro.

Il programma del corso prevede azioni di tipo pratico che prevedono un analisi dei bisogni formativi da svolgersi con il cliente.
Non sono previsti particolari requisiti minimi per l’accesso al corso; in caso di lavoratori dipendenti, il datore di lavoro dovrà dichiarare l’avvenuta idoneità alla mansione da parte del proprio medico competente, in particolare per movimentazione carichi, attività in quota e spazi confinati.

Il corso avanzato è dedicato all’approfondimento dei concetti di emergenza, salvataggio, modalità operative, progettazione del cantiere in funzione dei possibili scenari di intervento in spazi confinati. E’ rivolta a quelle realtà lavorative dove la casistica di soccorso si rivela importante per frequenza o magnitudo (petrolchimici, grossi cantieri industriali o edili, infrastrutture, ecc.).